Home ARTICOLI I 10 COMANDAMENTI DEL GURU

I 10 COMANDAMENTI DEL GURU

272
0

California Sport & Fitness – febbraio 2005

Massimo Spattini ha fatto del fitness una filosofia di vita per sé e per tutte le persone a cui cerca di trasmettere la scienza del vivere sani, a lungo, soddisfatti di sé stessi e del proprio aspetto fisico.

Quest’ultimo è il motivo per cui è considerato dai suoi pazienti, alcuni dei quali campioni sportivi, altri nel mondo dello spettacolo, non solo come un preparatore, ma come un vero e proprio “Guru”.

A lui abbiamo chiesto quali sono le dieci regole d’oro per un’ottima preparazione fisica, ma, poiché stiamo parlando con un “Guru”, più che di regole parleremo di…..comandamenti!

1° NON AVRAI ALTRO GURU ALL’INFUORI DI ME

Si dice: “Chi ha due maestri non ne ha nemmeno uno”.

Se hai deciso di affidarti alle cure di un esperto, innanzitutto valuta precedentemente le sue qualifiche, i suoi studi, i risultati ottenuti da chi è stato seguito da lui, ma anche il comportamento stesso tenuto dal preparatore che hai scelto.

Un preparatore deve, per prima cosa, essere d’esempio, non deve, in poche parole, “parlare bene e razzolare male”.

2° NON NOMINARE IL NOME DEL GURU IN VANO

Non nasconderti dietro a frasi come “l’ha detto il mio allenatore”.

Sii consapevole delle tue azioni. Assumiti la responsabilità di quelle che, in ultima analisi, sono le tue decisioni.

Evita, ad esempio, ad una cena tra amici, frasi come: “il mio preparatore mi ha detto di non mangiare il dolce”. Lui ti mostra la strada, sei tu che decidi se percorrerla…si chiama libero arbitrio!

3° RICORDATI DI RISPETTARE I GIORNI DI RIPOSO

Se hai un  programma di allenamento che prevede alcuni giorni di recupero, rispettali, non voler “strafare”. Non sempre fare di più è meglio. Ricordati che i fattori chiave per la buona riuscita di un programma di fitness sono: ALLENAMENTO, ALIMENTAZIONE, RECUPERO.

4° ONORA L’ALLENAMENTO E LA DIETA

Come abbiamo appena detto, allenamento e dieta sono due dei cardini per ottenere i risultati richiesti ad un programma di allenamento.

L’allenamento deve essere serio e strutturato, la dieta appropriata ed equilibrata.

Non perderti in chiacchiere inutili mentre ti alleni in palestra e non mangiare quello che ti capita di trovare nella dispensa.

5° NON UCCIDERE I TUOI MUSCOLI

Se sei portato ad esagerare, ricordati che un buon allenamento in palestra non dovrebbe durare più di un’ora. Se ti alleni con la giusta intensità, prolungando eccessivamente la seduta potresti produrre troppo cortisolo, l’ormone dello stress, che ti porta a “cannibalizzare” i tuoi muscoli, ad ammazzarli, insomma, invece di tonificarli.

6° NON TRADIRE IL TUO PARTNER DI ALLENAMENTO

Cerca di rispettare gli appuntamenti presi per l’allenamento. Qualora il tuo compagno o trainer ritardasse qualche minuto, aspettalo, non cominciare ad allenarti con qualcun altro.

Ricordati che un buon partner d’allenamento è fondamentale per trasmetterti la giusta carica motivazionale anche in quei giorni che a te sembrano giorni “no”, quando, insomma, se fossi da solo forse getteresti la spugna.

7° NON RUBARE LE TABELLE D’ALLENAMENTO O LE DIETE ALTRUI

Anche se ti sembra che altri atleti abbiano un fisico migliore del tuo, continua a seguire il tuo programma: è stato disegnato per te, funzionerà esclusivamente per te.

Lo stesso vale per le tabelle e le diete degli altri.

8° NON DIRE FALSA TESTIMONIANZA

Non cercare scuse per non allenarti, tipo: “oggi sono stanco” oppure “è stata una giornata pesante” – guarda caso capita sempre quando devi allenare le gambe, e l’allenamento, regolarmente, salta….. –

Non dite: “Non riesco a seguire la dieta; la mattina non ho tempo di fare colazione; sono sempre al ristorante; la sera torno tardi, mangio quello che trovo nel frigo.

Sono frottole, e lo sapete!

Al mattino basta alzarsi 10 minuti prima per farsi un frullato con frutta e proteine, in qualsiasi ristorante del mondo è possibile consumare una porzione di carne o di pesce, un poco di pane, pasta o riso cotti e conditi in maniera semplice, una porzione di frutta ed una di verdura. Se vostra moglie la sera non vi prepara la cena potete sempre comprarvi un forno microonde o….cambiare moglie!

9° NON DESIDERARE IL PARTNER D’ALLENAMENTO DI UN ALTRO

E’ vero: sembra forte e coinvolgente, ma è già d’accordo con un altro. Se non hai ancora trovato il partner giusto per te allora allenati da solo. E’ una buona scuola, ti insegna a trovare la forza dentro di te. E’ importante, ci saranno sempre momenti in cui ti troverai da solo e avrai bisogno di questa forza.

10° NON DESIDERARE IL FISICO D’ALTRI

Non devi desiderare il fisico degli altri, corri il rischio di avere solo frustrazioni.

Devi essere consapevole del tuo fisico, delle tue possibilità ed impegnarti al massimo per migliorarlo di giorno in giorno, “step by step”. Così facendo, probabilmente, col tempo, scoprirai di avere un fisico migliore di quello che ti sembrava da invidiare e se così non fosse, avrai comunque un fisico migliore di quanto tu avessi in passato e sarai sereno nell’essere felice dei

 

 

(272)

PARTNERSHIP

adv_6                  amia f. spesso            logo CMYK                A4M-Logo

Presidente AFFWA                                           Vicepresidente  A.M.I.A.                            Socio fondatore S.I.N.E.                  Speaker internazionale


LOGOmedwellness               adv_1               adv_4  FORUM              adv_2