Home ABSTRACT INQUINAMENTO ATMOSFERICO E VITAMINE DEL GRUPPO B
INQUINAMENTO ATMOSFERICO E VITAMINE DEL GRUPPO B

INQUINAMENTO ATMOSFERICO E VITAMINE DEL GRUPPO B

273
0

L’inquinamento atmosferico è un grave problema per la salute pubblica in tutto il mondo. Un recente studio internazionale pubblicato su PNAS, condotto dall’italiano Andrea Beccarelli della Columbia University, ha indagato e dimostrato gli effetti epigenetici dell’inquinamento atmosferico suggerendo che le vitamine del gruppo B potrebbero essere utilizzate per prevenire e ridurre l’impatto dell’inquinamento atmosferico sull’epigenoma, ovvero l’insieme dei fenomeni che regolano l’espressione del DNA. L’esposizione acuta a nanoparticelle (PM2.5) induce cambiamenti di metilazione del DNA implicati nell’infiammazione e nello stress ossidativo. Questo studio è stato condotto per determinare se l’integrazione di vitamina B sia in grado di invertire tali cambiamenti. Ad un gruppo di soggetti sani, di età compresa tra i 18 e i 60 anni, non fumatori, è stato somministrato un placebo o un’integrazione di vitamine del complesso B (2,5 mg di acido folico, 50 mg di vitamina B6 e 1 mg di vitamina B12) per 4 settimane. Dall’analisi dei livelli di vitamine B nel plasma prima e dopo l’integrazione è emerso che questo gruppo di vitamine è in grado di ridurre anche del 150% degli effetti negativi dell’inquinamento sulle disfunzioni cardiache e sui marcatori dell’infiammazione.

(273)

PARTNERSHIP

adv_6                  amia f. spesso            logo CMYK                A4M-Logo                  


LOGOmedwellness               adv_1               adv_4  FORUM              adv_2