Home ARTICOLI ACEROLA: LA CILIEGIA DI BARBADOS

ACEROLA: LA CILIEGIA DI BARBADOS

395
0

NEW PARMA – set/ott 2009

Prosegue il nostro viaggio tra i “super foods”. Dopo aver scoperto le potenzialità dell’ Açai nel precedente numero di New Parma, esploreremo ora le caratteristiche principali di uno dei principali frutti al mondo in grado di apportare un notevole carico di Vitamina C, oltre a molti altri elementi nutritivi: l’Acerola, che da tempo riveste un ruolo fondamentale anche nella cosmesi  pro  Anti-aging.

L’albero di Acerola (Malpighiacea del genere Malpighia della specie Glabra) è caratterizzato da piccoli arbusti che crescono fino ad un’altezza di 5 m. i cui frutti hanno un diametro di 1,2 cm.. L’Acerola è nota in Europa come “la ciliegia di Barbados” per il caratteristico colore rosso dei frutti. Cresce spontanea anche nelle Antille e nell’Amazzonia.

E’ un succoso e morbido frutto dal gusto amabile che apporta un significativo contributo di  vitamina C. Per questo motivo il succo di Acerola è comune in Brasile quanto il succo di arancia in America del Nord. La vitamina C contenuta nell’Acerola varia in funzione della stagione di raccolta, del clima e della località. Il suo contenuto di vitamina C è elevatissimo (secondo solo al “Camu Camu”). Infatti, per fare un paragone, mentre le arance forniscono da 500 a 4.000 ppm di vitamina C, l’Acerola, in natura, raggiunge dai 16.000 ai 172.000 ppm (parti per milione, cioè grammi di principio attivo che si devono diluire in mille litri di acqua). In 5 grammi contiene 116 mg. di vitamina C: 28 volte di più di quelle contenute in un limone. Contiene anche Carotene, Tiamina, Riboflavina, Niacina, proteine e Sali Minerali, soprattutto Ferro, Calcio e Fosforo, acido Imalico, fruttosio, fibre, lipidi.

Un’analisi comparativa del potere antiossidante effettuata sulla polpa di una dozzina di frutti tra quelli considerati a più ricco contenuto vitaminico ha rilevato che l’Acerola era quello con il potere anitiossidante maggiore, rivelando un TEAC (Trolox Equivalent Antioxidant Activity) con punteggio di 53,2.

Per il suo alto contenuto di vitamine ha a lungo stimolato l’attenzione della medicina convenzionale ed alternativa quale grande antiossidante. Le ricerche più recenti nella cosmetologia indicano che la vitamina C è infatti un potente antiossidante; gli estratti di Acerola compaiono sempre più di frequente in prodotti cosmetici e non solo, per la cura della pelle e per la cura contro l’invecchiamento cellulare.

ATTIVITA’ DELL’ACEROLA: astringente, antinfettiva, stimola il sistema immunitario, è soprattutto utile per il suo alto contenuto di vitamina C e perché riesce a contrastare i radicali liberi; viene utilizzata come preventivo anti-influenzale e per il raffreddore, per problemi polmonari come bronchite, sinusite e tutte le problematiche a carico dell’apparato respiratorio. E’ utile nei problemi di fegato, nelle infezioni virali.

La vitamina C non è sintetizzata dal nostro organismo e pertanto va assunta come supplemento. La vitamina C è essenziale per la formazione di collagene, la sintesi di ormoni, la rigenerazione dei tessuti. Stimola la sintesi dell’acido folico ad effetto antianemico, previene la formazione di nitrosammine (cancerogene) e migliora l’assorbimento del ferro.

L’Acerola è una pianta essenziale, assieme alla Rosa canina, per i fumatori, in quanto ogni sigaretta brucia notevoli quantità di vitamina C.

E’ ottima per la realizzazione di bevande, frullati, in aggiunta allo yogurt, gelati e topping e consente di personalizzare la preparazione secondo i propri gusti e la propria fantasia.

E’ disponibile anche come integratore in compresse o in polvere liofilizzata.

(395)