Home Massimo Spattini

Massimo Spattini

IL CONSUMO DI FRUTTA SECCA AUMENTA LA PERDITA DI PESO

In uno studio pubblicato sul New England Journal of Medicine, i ricercatori hanno scoperto che la dieta mediterranea e a basso contenuto di carboidrati era un’alternativa efficace per perdita di peso. Sembra essere altrettanto sicura, più sana dal punto di vista metabolico e più efficace rispetto a una dieta povera di grassi. Il consumo di […]

LA DIETA MEDITERRANEA LOW-CARB E’ MEGLIO DELLA DIETA LOW-FAT PER LA PERDITA DI GRASSO

Una nuova svolta, è stato recentemente pubblicato su Circulation uno studio sugli effetti della dieta a lungo termine riguardo la misurazione del grasso corporeo. Questo studio ha utilizzato per la prima volta la tecnologia della risonanza magnetica (MRI), misurando i cambiamenti del grasso corporeo durante 18 mesi di dieta mediterranea a basso contenuto di carboidrati, […]

POCO SALE, MOLTE SPEZIE, TESTOSTERONE ALTO

Ti piacciono le spezie e i cibi speziati? Bene, se sei un maschio e preferisci le spezie, come peperoncino e pepe, per condire i cibi invece del sale, allora probabilmente potresti avere elevati livelli di testosterone – in accordo con un recente studio francese, pubblicato su Journal of Physiology and Behavior. In questo studio sono […]

SPORT E INQUINAMENTO ATMOSFERICO

E’ ormai indiscutibile che l’esercizio fisico aerobico praticato regolarmente faccia bene alla salute tanto che finalmente ora può anche essere prescritto dai medici al pari di un farmaco, ma se praticato all’aperto, magari nelle città, tutti questi benefici potrebbero essere vanificati dall’inquinamento atmosferico? O potrebbe addirittura avere un effetto negativo in termini di salute? Diversi […]

BACCHE DI MAQUI E CHIODI DI GAROFANO PER CONTRASTARE L’IPERINSULINEMIA

Con invecchiamento, vita sedentaria, ed eccessivo consumo di zuccheri e amidi, l’insulina e la glicemia postprandiale possono aumentare fino a cronicizzare in iperinsulinemia, un rischio per molteplici malattie associate all’età, incluso il cancro. La maggior parte degli individui può affidarsi a test per la glicemia a digiuno annuali ma elevati livelli di insulina postprandiale possono, […]

INSULINA, PICCHI GLICEMICI E CANCRO

Dopo un pasto, i livelli di glucosio nel sangue aumentano e il nostro pancreas risponde secernendo insulina. In gioventù, esiste un delicato equilibrio che rende possibile il trasferimento di glucosio all’interno della cellula per produrre energia. Dopo un periodo di digiuno, i livelli di glucosio e di insulina nel sangue si abbassano. Con l’avanzare dell’età, […]

INSULINA: IL VERO COLPEVOLE DELLE MALATTIE CARDIACHE

Liberamente tradotto da un articolo del Dr. Mercola Circa l’80% del colesterolo nel nostro corpo è prodotto in maniera endogena dal fegato. Il rimanente 20% proviene dalla dieta. Se il consumo non riesce a coprire quel 20%, il corpo compenserà producendone di più, e viceversa. Il colesterolo totale e le LDL (lipoproteine a bassa densità) […]

PER LA COSTRUZIONE DELLA MASSA MUSCOLARE MEGLIO LE UOVA INTERE CHE I SOLI ALBUMI

Un nuovo studio pubblicato su American Journal of Clinical Nutrition ha mostrato che le uova intere, e non solo l’albume, sono migliori per la costruzione della massa muscolare! In questo studio 10 uomini sono stati chiamati a partecipare ad una sessione di allenamento coi pesi, quindi gli è stata data una scelta di cosa mangiare: […]

UN ALLENAMENTO VELOCE ED ECCENTRICO AUMENTA LA CRESCITA MUSCOLARE

L’elevata tensione muscolare è critica per l’ipertrofia muscolare perché accelera la velocità con cui gli aminoacidi entrano nelle cellule muscolari per formare nuove proteine ​​contrattili. L’elevata tensione causa anche danni muscolari che costituiscono un altro fattore importante per l’ipertrofia muscolare. La contrazione eccentrica (negativa) significa che i muscoli si contraggono durante l’allungamento, mentre nelle contrazioni […]

IL DIABETE E IL DECLINO MENTALE

Da uno studio italiano effettuato presso l’Università Cattolica-Fondazione Policlinico A. Gemelli di Roma, e pubblicato sulla rivista Nature Communications, è emerso come il diabete influisca sulle capacità mnemoniche e dell’apprendimento nei soggetti obesi. Il diabete agisce sul recettore (GluA1) per il glutammato, un neurotrasmettitore che permette la comunicazione tra i neuroni, il quale subisce una […]