Home ABSTRACT Bibite “diet”? No, grazie. Sono sempre meno i consumatori che scelgono le bevande con i dolcificanti.
Bibite “diet”? No, grazie. Sono sempre meno i consumatori che scelgono le bevande con i dolcificanti.

Bibite “diet”? No, grazie. Sono sempre meno i consumatori che scelgono le bevande con i dolcificanti.

21
0

shutterstock_76268506

Stati Uniti, negli ultimi dodici mesi, il timore dei possibili effetti negativi sulla salute causati dai dolcificanti artificiali utilizzati nelle bibite gassate dietetiche – saccarina, aspartame e sucralosio – ha causato una diminuzione delle vendite del 7%. Una percentuale ben maggiore del -2,2% delle bibite gassate normali, secondo una ricerca di Wells Fargo sulla base dei dati Nielsen.
Il declino delle bibite “diet” sta andando avanti da diversi anni, a ritmi crescenti. Come osserva il Time, il desiderio di mangiare e bere sano sta allontanando dagli alimenti eccessivamente trasformati a livello industriale. Tra le concause di questo allontanamento dalle bibite in versione dietetica può esserci anche la consapevolezza che tutte le bibite gassate non sono salutari e allora tanto vale, quando se ne vuole bere una, concedersi il piacere del gusto di quella originale.
Una recente ricerca ha anche evidenziato come i dolcificanti artificiali attivino una reazione automatica del nostro corpo che associa il dolce all’assunzione di calorie. Non trovando le calorie attese, il corpo rimane in uno stato di richiesta e alla fine quelle calorie vengono assunte, anche in quantità maggiore, attraverso l’assunzione di altri cibi dolci.

Beniamino Bonardi- Il Fatto Alimentare 2013

(21)