Home ABSTRACT

ABSTRACT

LE PERSONE OBESE PRESENTANO DEFICIENZE IN VITAMINA D

Richiedono quindi maggiori quantità di integratori La carenza di vitamina D è legata all’obesità. Purtroppo le vitamine si sciolgono nelle cellule di grasso, quindi diventano biologicamente inutili. Uno studio di ricerca della University of Nebraska Medical Center ha dimostrato una correlazione fra l’efficacia degli integratori di vitamina  D e l’incremento di dosaggio, non che la […]

Selezionato dal Dott Massimo Spattini – Obesità nei giovani

BACCHE, PIASTRINE E PROBLEMI CARDIOVASCOLARI

Dieta e nutrizione hanno un’influenza importante sulla prevenzione e la progressione delle malattie cardiovascolari; un esempio è l’inibizione della funzione piastrinica nel sangue da parte di specifici componenti presenti in frutta e verdura. Aglio, cipolla, zenzero, cioccolato fondente e acidi grassi polinsaturi sono tutti in grado di ridurre l’aggregazione piastrinica. Le bacche contengono una serie […]

MALATTIA MITOCONDRIALE E MALATTIE CARDIOVASCOLARI

PROTEIN PACING E ALLENAMENTO

Per “protein-pacing” s’intende il consumo di pasti altamente proteici cinque o sei volte durante il giorno, con una assunzione giornaliera di proteine di due grammi per chilogrammo di peso corporeo (0,8 grammi è l’assunzione raccomandata normale), in altre parole questa tecnica comporta il consumo regolare di proteine nel corso della giornata. La combinazione del consumo […]

IL MASSAGGIO PROMUOVE IL RECUPERO NEI BODYBUILDERS

Il segreto per sconfiggere il Parkinson è in un microrganismo dell’intestino

Cosa hanno in comune alcuni microrganismi che popolano l’intestino e il morbo di Parkinson? In apparenza nulla. In realtà, secondo uno studio pubblicato dalla rivista Molecular Cell, i punti in comune sarebbero molti. Un esempio? Escherichia coli -questo il nome del microrganismo- è in grado di produrre un fattore capace di rendere innocua la proteina […]

Quanti pregi nel latte “alternativo”.

L’ATTIVITÀ FISICA MIGLIORA IL “BRAIN FITNESS”

L’esercizio fisico può migliorare la perfusione cerebrale, così come alcune abilità di memoria, in uomini e donne dai 60 anni in poi. Molti studi precedenti riportano che l’esercizio aerobico in giovani adulti può indurre la plasticità vascolare nell’ippocampo, una regione critica per la memoria di richiamo e di riconoscimento. I ricercatori del Centro tedesco per […]

L’ATTIVITA’ FISICA PUO’ MIGLIORARE LA MEMORIA?

IL CONSUMO DI PEPERONCINO ROSSO PICCANTE RIDUCE IL RISCHIO DI MORTE PREMATURA

La percentuale di morte per problemi cardiovascolari è più basso in Messico che negli Stati Uniti. Un motivo potrebbe essere che i messicani mangiano molto peperoncino rosso piccante. Mustafa Chopan and Benjamin Littenberg dell’Università del Vermont College di Medicina a Burlington, hanno scoperto che un regolare consumo di peperoncino rosso piccante ha ridotto il rischio […]

Il Cocomero abbassa la pressione

L’ ESTRATTO DI PEPERONCINO ATTIVA IL GRASSO BRUNO

Massimo Spattini abstract: “L’ ESTRATTO DI PEPERONCINO ATTIVA IL GRASSO BRUNO” Il Capsicum si trova nel peperoncino rosso, utilizzato per fare la paprika – un importante ingrediente nel chili e nel cibo messicano. I capsinoidi in questi cibi forniscono una sensazione di calore e un’esalazione del sapore che sembra fuoriesca vapore dalle orecchie. Sono importanti […]

Massimo Spattini abstract – Anti-Aging

Allergia al latte: è colpa di una proteina

L’intolleranza al latte la conoscono – e sperimentano – in molti. È risaputo, ormai, che si verifica quando viene a mancare uno specifico enzima chiamato “lattasi”, che serve per digerire il lattosio. L’allergia, tuttavia, è tutt’altra cosa. Non solo i sintomi e la pericolosità sono molto diversi, ma anche il meccanismo che la scatena è […]

La quantità e il momento di somministrazione delle proteine, influenzano la sintesi proteica.

La Vitamina E ritarda il declino delle funzioni.

Il grande problema della malattia di Alzheimer è la perdita potenziale della capacità di completare le attività della vita quotidiana, e così di vivere indipendentemente. Maurice Dysken, del Minneapolis VA Health Care System (Minneapolis, USA), assieme ai suoi colleghi hanno registrato 613 pazienti con un lieve o moderato livello di malattia di Alzheimer e sono […]

Il giusto sonno per meglio rispondere ai dettami del Dna.