Home ABSTRACT Corri donna corri!
Corri donna corri!

Corri donna corri!

10
0

Il Gazzettino del 26 agosto, pagina 15 – E’ un vero e proprio appello al movimento intelligente, quello della nota ginecologa Alessandra Graziottin. E non solo per l’estetica, ma anche e soprattutto per il benessere al femminile, anche e soprattutto nell’età media. L’esperta consiglia l’esercizio fisico quotidiano come rimedio per rimanere in forma: la classica passeggiata di un’ora, magari aiutate da racchette, può bastare per mantenere trofismo e tono muscolare, oltre che a rendere ottimale la postura, distribuendo il carico tra braccia, colonna vertebrale e gambe. In alternativa, vanno benissimo i semplici esercizi a corpo libero o il ballo. L’importante, in ogni caso, è muoversi. E per tanti motivi. Ad esempio il movimento regolare facilita la rigenerazione del tessuto muscolare che si verifica con il passare degli anni e soprattutto con la sedentarietà, agendo sulla placca neuromuscolare. Infatti se il nervo motorio indica la necessità di una contrazione al muscolo controllato induce non solo la liberazione di acetilcolina ma anche la produzione di fattori di crescita per il muscolo che a sua volta produce un maggior quantitativo di proteine contrattili e quindi aumenta la propria massa e la forza. Come se non bastasse, si verifica anche il positivo effetto opposto. Il movimento del muscolo induce infatti la liberazione di fattori trofici per il nervo, favorendo quindi la riparazione di neuroni eventualmente in sofferenza e la sopravvivenza delle cellule nervose. Questo meccanismo combinato è solo un esempio dei benefici dell’attività fisica sul corpo femminile, e tanti altri sono gli effetti positivi per la donna che combatte la sedentarietà.

(10)