Home ARTICOLI DIMAGRIMENTO LOCALIZZATO (1)

DIMAGRIMENTO LOCALIZZATO (1)

567
0

California Sport & Fitness – gennaio 2006

Domanda

Mi chiamo Paolo, ho 33 anni e ho sempre praticato dello sport. Ho giocato a calcio fino a 24 anni, facevo 3 allenamenti settimanali e la partita, poi mi sono sposato e ho avuto un figlio. I miei impegni di lavoro e familiari mi hanno costretto ad interrompere lo sport e mi sono ritrovato con 10 kg. in più rispetto al mio perso forma che era di 70 kg. Da circa 8 mesi, avendo un po’ più di tempo a disposizione, ho deciso di andare in palestra e seguire una dieta per dimagrire e ritornare al peso forma. Seguo una scheda di allenamento di 3 giorni alla settimana allenando il lunedì i pettorali e i dorsali, al mercoledì le gambe, i polpacci e gli addominali ed il venerdì le spalle e le braccia. Sono in effetti migliorato molto,  adesso peso circa 74 kg. e mi vedo anche un po’ più muscoloso di prima, però ho ancora del fastidioso accumulo di grasso a livello addominale e nei fianchi, cioè le cosiddette “maniglie dell’amore” che non ne vogliono sapere di andarsene. Ho provato a stringere la dieta ma l’unico risultato che ho avuto è stato quello di perdere energia negli allenamenti e vedere i miei muscoli ridursi. C’è qualche soluzione a questo problema, devo allenare di più gli addominali? Quando giocavo a calcio esercitavo gli addominali 3 volte alla settimana, durante i miei allenamenti, ma ora l’istruttore in palestra mi ha detto che non serve  perché il dimagrimento localizzato non esiste e serve solo la dieta ed il consumo calorico dato dall’attività in genere.

Risposta

Caro Paolo, il tuo istruttore si sbaglia, ma in realtà non è un ignorante, anzi probabilmente quello che ti dice lo ha appreso studiando testi scientifici. Mi spiego meglio. Devi sapere che negli anni ’70 i culturisti allenavano gli addominali tutti i giorni e quando si preparavano per le gare anche 2 volte al giorno ed erano tutti dotati di un giro vita strettissimo e addominali ben cesellati e definiti. Poi sono arrivati gli scienziati (quelli che non si sono mai allenati) e hanno detto :”Per dimagrire in una determinata zona del corpo non serve a niente allenare i muscoli che corrispondono a quella regione perché non c’è comunicazione tra il muscolo ed il tessuto sottocutaneo adiposo soprastante; i muscoli utilizzano l’energia che deriva dal glicogeno e dal grasso intramuscolare e se mai successivamente dagli zuccheri e dagli acidi grassi che provengono dal sangue e che derivano dalla lipolisi indotta dagli ormoni lipolitici (glucagone, adrenalina), prodotti dall’allenamento indifferentemente da quale parte del corpo sia stata allenata. La perdita del grasso localizzato è legata solo alla morfologia individuale e a caratteristiche genetiche”.

Ma Arnold Schwarzenegger nella sua enciclopedia del body building dice “Sebbene oggi tutti gli scienziati dicano che non è possibile bruciare grasso localmente attraverso gli esercizi, io sento che questo non è vero. Forse non si brucerà grasso in modo diretto, forse interverrà qualche altro meccanismo non ancora rivelato, ma io sento che l’esercizio favorisce il consumo del grasso nella zona esercitata. Quando ero indietro nella mia preparazione per il Mr. Olympia ad un certo punto iniziai ad allenare gli addominali mattina e sera e la mia sezione addominale migliorò rapidamente”.

Ebbene ad oggi invece esistono studi scientifici che dimostrano l’esistenza del dimagrimento localizzato; non sto a spiegartene le basi ma sappi che il meccanismo principale è costituito dall’aumento della circolazione sanguigna indotta dall’allenamento localizzato. Quindi comincia ad allenare i tuoi addominali tutte le volte e anche ad aumentare le serie e ripetizioni e magari al mattino, prima di colazione, fai 10-15’ di addominali i giorni che non vai in palestra. Inoltre esistono delle creme che contengono principi attivi che, stimolando la circolazione locale, favoriscono così la perdita di grasso ed acqua nel tessuto sottocutaneo. Un’applicazione quotidiana alla sera abbinata ad un buon automassaggio sarà di ulteriore aiuto.

(567)