Home ARTICOLI DIMAGRIMENTO LOCALIZZATO (2)

DIMAGRIMENTO LOCALIZZATO (2)

448
0

California Sport & Fitness – marzo 2006

Domanda

Egr. Dott. Spattini, ho un problema che mi assilla. Per quanto mi sforzi non riesco a diminuire la massa grassa che mi si accumula sul ventre. Cosa devo fare per eliminarla? Devo adoperare qualche prodotto bruciagrassi e se si quale? Premetto che faccio un lavoro sedentario e sono fermo da tre anni dalla palestra ma sono stufo di vedermi “sformato” e voglio riprendere ad allenarmi e mettermi in forma.

Grazie

Giovanni

Risposta

L’addome, soprattutto nell’uomo, è una sede di accumulo preferenziale del grasso. Se si vuole perdere il grasso nell’addome è fondamentale un approccio integrato che consideri una corretta alimentazione ed un programma di attività fisica. Dovresti iniziare a fare attività fisica almeno tre volte alla settimana iniziando con circuit training che comprende esercizi di cardiofitness (cyclette, tapis roulant) abbinati ad esercizi specifici per gli addominali. Dopo un paio di mesi l’allenamento con i pesi può essere inserito sotto forma di circuito per “formare” di più il tuo fisico nell’ottica di alzare il tuo metabolismo costruendo più tessuto muscolare e in modo da coadiuvare il dimagrimento e tenere in forma l’apparato cardiovascolare…che ormai comincia ad essere più importante dell’estetica. Un ottimo allenamento trisettimanale è lavorare tutto il corpo passando da un muscolo all’altro senza riposo con serie da 8-12 reps  con il max carico e finire poi con 15-20’ di aerobica, oppure inserire l’aerobica a giorni alterni la mattina a digiuno:ottimo se ne hai la possibilità. Avremo sicuramente un calo del peso corporeo, ma l’addome perderà poco grasso! Purtroppo la tua costituzione è molto sensibile ai carboidrati e  necessita di continui cambiamenti all’alimentazione, abbassando i carboidrati e sostituendoli con quelli complessi: legumi, verdura, avena ecc. .Ho visto che nei soggetti con la tua costituzione i più grandi risultai si ottengono aumentando le proteine, abbassando i carboidrati e mantenendo una corretta percentuale di grassi insaturi.

Premesso che la dieta corretta, cioè moderatamente ipocalorica ottenuta limitando grassi e carboidrati insieme all’attività fisica è la “conditio sine qua non” del successo, gli integratori possono aiutarti. Ti consiglio un buon termogenico a base di sinefrina: due compresse al mattino e due al pomeriggio a stomaco vuoto sortiranno un effetto anoressante diminuendo la sensazione di fame ed inoltre stimolando la termogenesi ti faranno bruciare più grassi, soprattutto se assunti prima dell’allenamento. Altro ottimo integratore per bruciare i grassi e con effetto ipoglicemizzante e stabilizzante dell’insulina  (dato che i picchi di insulina sono i maggiori responsabili dell’accumulo di grasso a livello del ventre) è l’acido lipoico; ti consiglio di assumerne 200 mg. Dopo i pasti principali. Un’altra cosa che puoi fare è applicare sull’addome, tutti i giorni alla sera prima di coricarti, una crema contenete principi attivi quali la capsaicina o altre sostanze che favoriscano la circolazione. E’ stato dimostrato che l’aumento di circolazione localizzato favorisce la perdita di grasso che si accumula di più appunto nelle zone con circolazione rallentata. Se applichi la crema con un buon massaggio otterrai il doppio effetto di stimolo circolatorio: quello del principio attivo e quello del massaggio. Ma ricordati che la cosa più importante è la costanza. Attieniti a questi consigli quotidianamente e vedrai alla fine degli ottimi risultati.

(448)