Home ARTICOLI DIMAGRIMENTO

DIMAGRIMENTO

554
0

Sportman & Fitness – febbraio 2000

Domanda

Egr. Dott. Massimo Spattini, innanzitutto voglio farle i complimenti per gli ottimi consigli che mensilmente pubblica sullo splendido giornale. Mi chiamo Paola, ho 26 anni. Attualmente lavoro come operatrice al computer quindi svolgo quotidianamente un’attività sedentaria. Cerco di controbilanciare con una leggera ginnastica di tonificazione e 30/40 minuti di cyclette, 3 volte alla settimana. Sono alta 1,50 cm e peso 47Kg. E’ proprio quest’ultimo il mio problema, per il quale mi sono decisa di interpellarla.

Da dicembre scorso ad oggi, a causa del lavoro, sono aumentata di 5Kg distribuiti principalmente dalla vita in giù. Infatti le mie misure sono: vita cm 75, pancia cm 88, fianchi cm 94, seno cm 83, giro coscia interno cm 55, polso cm 15 e braccia cm 22.

Desidererei quindi che mi consigliasse una dieta bilanciata e leggera per perdere i chili di troppo e quale, secondo lei, è la ginnastica migliore per ridurre i punti critici.

Come alimentazione non mangio mai pasta e fritti in generale, occasionalmente dolci e carni rossa. Invece prediligo molto il pane, patate, i legumi, frutta e verdura. Occasionalmente mangio formaggi magri, ricotta, fiocchi di latte e formaggino. Inoltre mi piacciono molto le uova che inserisco una volta a settimana, il pesce di qualsiasi genere, ed il  miele sulle fette biscottate della prima colazione.

Spero di essere stata abbastanza esauriente , confido in lei per un aiuto nel cercare non solo di dimagrire ma anche di ottenere un risultato duraturo. Anche perché questi continui sbalzi di peso, minano l’autostima, l’accettazione del corpo ed il portafoglio.

Un’ultima cosa, dagli ultimi esami del sangue, si è rivelata una leggera disfunzione della tiroide, cioè funziona poco. E’ per questo che è presente la cellulite sulle cosce? La ringrazio in anticipo, con tutto il cuore, per la sua disponibilità

Paola

Risposta

Cara Paola, mi sembra di capire che il tuo problema di aumento di peso sia dovuto a vari fattori. Prima fra tutti il lavoro sedentario, che da quanto si evince dalla tua lettera, sembra essere da te considerato la causa scatenante. In effetti se il tuo stile di vita è cambiato da dicembre, cioè da quando hai iniziato a lavorare come operatrice al computer, e se proprio in questo lasso di tempo hai preso questi 5Kg extra, questa correlazione è abbastanza ovvia.

Mi sembra altrettanto importante l’ultima cosa che mi scrivi che non considererei assolutamente come ultima in fatto di importanza: cioè la “leggera disfunzione tiroidea”.

Avrei ovviamente bisogno di notizie più esatte, per esempio, dei valori ormonali riguardanti la tua funzionalità tiroidea, ma sappi che una tiroide che funziona poco, ossia una situazione di ipotiroidismo, è una situazione che facilita enormemente l’accumulo di grasso e di cellulite, quindi prima di impegnarti in estenuanti allenamenti in palestra o forzate diete restrittive, cerca di risolvere con il tuo endocrinologo questo problema alla tiroide.

Ovviamente ti sarà senz’altro utile nel frattempo, praticare una sana attività fisica; per avere buoni risultati bisogna praticare almeno 1 ora di attività fisica 3 volte alla settimana, oppure 30 minuti tutti i giorni.

Io ti consiglio di dedicare 30 minuti 3 volte alla settimana all’attività aerobica (cyclette, tapis-roulant, step…) e 30 minuti 3 volte alla settimana ad una ginnastica di bonificazione coi pesi che, migliorando il tuo rapporto massa grassa/massa magra, ti permette di migliorare il tuo metabolismo.

Per quanto riguarda l’alimentazione, mi sembra che tu indulga un po’ troppo nei carboidrati. Ti consiglio quindi di abbassare il quantitativo di carboidrati (pane, pasta, patate, dolci e anche frutta ad alto indice glicemico); troppi carboidrati stimolano l’insulina, che favorisce l’accumulo di grasso soprattutto nei fianchi e nelle cosce e, e sei un tipo di costituzione ginoide, cioè con le spalle un po’ strette ed il bacino più largo (la tipica conformazione Mediterranea), in questo caso ti potrebbe essere utile  limitare soprattutto i carboidrati alla sera prima di coricarti, consumando un pasto prevalentemente proteico, carne, pesce, uova, accompagnati da insalata o altra verdura non amidacea.

Questo tipo di alimentazione favorisce la secrezione notturna di GH, che è un ormone che aiuta a bruciare i grassi e alza il metabolismo.

Se vuoi potenziare questa naturale secrezione notturna di GH, puoi assumere circa 3 ore dopo la cena proteica 3 grammi di Arginina Piroglutammato con Lisina. Entrambi gli aminoacidi hanno la proprietà di stimolare la produzione di GH a dosaggi elevati. Invece, la loro associazione avendo un effetto sinergico, permette dosaggi più bassi.

In effetti, in uno studio scientifico vennero utilizzati 2.400mg di questa combinazione di aminoacidi assunti a stomaco vuoto, e nel giro di 90 minuti si è avuto un aumento del 700% di GH senza tra l’altro alcun effetto collaterale.

E’ tra l’altro mia opinione suffragata da una certa casistica personale, che l’Arginina funziona ancor meglio nel sesso femminile e quindi ti consiglio di adottare questa strategia.

(554)