Home EDITORIALE EDITORIALE – Muscoli per vivere non solo per mostrarli

EDITORIALE – Muscoli per vivere non solo per mostrarli

53
0

Sportman & Fitness – nov/dic 2006

Anche quest’anno, come tutti gli anni, sono andato in California in estate.

Da più di 20 anni sono solito affrontare queste vacanze-stage un po’ perché veramente la California ha un clima stupendo e bellezze naturali incredibili e soprattutto perché è la patria del fitness in tutte le sue espressioni, dal Bodybuilding allo Yoga, dalle ultime scoperte sugli integratori per le performance, alle diete più naturali per il benessere e l’anti-age.

Andare in America è un po’ come vedere quello che succederà in Italia fra 5-10 anni e quindi può essere utile per percorrere i tempi.

Allora, vi chiederete voi, cosa ci riserverà il futuro per quanto riguarda il fitness? Ebbene anche in California e persino anche la Gold’s Gym di Venice, Santa Monica, il regno del Bodybuilding, si sta orientando verso un Bodybuilding più umanizzato: i “Freaks” stanno diminuendo e sempre più si vede gente comune che vuole i muscoli ma vuole anche praticare altri sport o comunque essere funzionale.

Si vede sempre tanta gente coi muscoli che corre, va in bici e gioca a pallacanestro.

In fondo il progenitore del bodybuilding, Eugene Sandow, era un uomo che abbinava ad un fisico modellato e scolpito delle capacità atletiche e acrobatiche non indifferenti, mettendo in mostra la funzionalità dei suoi muscoli.

Mentre ormai i Bodybuilder sono praticamente delle “caricature” e non sono in grado di correre per 100 metri o fare una rampa di scale senza avere l’affanno, un bel fisico funzionale è ancora oggetto di ammirazione.

Quindi lavoriamo duro, alimentiamoci correttamente per costruire muscoli ma non dimentichiamoci di mantenere uno stile di vita sano ed atletico che ci permetta di rincorrere l’autobus o giocare a calcio con gli amici.

(53)