Home ABSTRACT IL CAFFE’ NON E’ CANCEROGENO
IL CAFFE’ NON E’ CANCEROGENO

IL CAFFE’ NON E’ CANCEROGENO

335
0

Dopo l’allarme dell’OMS sulla carne rossa, l’agenzia IARC per la ricerca sul cancro dell’OMS si è pronunciata anche su caffè, mate e altre bevande calde. Un nuovo studio scagiona il caffè dopo che nel 1991 era stato valutato come possibile cancerogeno (classificazione 2b) per il cancro alla vescica. Gli esperti escludono evidenze di rischio e, anzi, valutano un possibile ruolo protettivo del caffè contro alcune forme di cancro, ad esempio il tumore al fegato e all’endometrio. Una vasta ricerca scientifica riporta i numerosi benefici associati ad un moderato consumo di caffè su alcune importanti funzioni biologiche, dalla memoria alla concentrazione, dalla performance fisica al rallentamento del fisiologico declino cognitivo legato all’invecchiamento, dalla riduzione del rischio di malattie neurodegenerative come il morbo di Alzheimer e il morbo di Parkinson. E’ stato, inoltre, vista una forte azione protettiva e preventiva del diabete di tipo 2 e di alcune malattie del fegato quali cirrosi, steatosi ed epatite.

(335)