Home Senza categoria Integratori per il ciclismo di Massimo Spattini
Integratori per il ciclismo di Massimo Spattini

Integratori per il ciclismo di Massimo Spattini

77
0

Massimo Spattini risponde ad un domanda in merito agli “Integratori per il Ciclismo”

Domanda Volevo chiedere un parere sull’integrazione al Dott. Massimo Spattini.

Pratico ciclismo a livello amatoriale dagli 8 ai 10000km all’anno, in genere 3/4 uscite settimanali, martedì, giovedì, sabato o domenica gran fondo oltre i 100 150km ritmo gara, e vado in palestra per compensare la parte superiore degli arti 2,3 sere a settimana 1h di allenamento.

Quando tiro a ritmo gara in bici dopo 3 o 4 scatti dopo i 60km mi cominciano a venire i crampi alle gambe e fitte al fegato.

Per ora assumo aminoacidi ramificati e glutammina per il recupero, sali minerali, magnesio e maltodestrine durante la corsa, aminoacidi al ritorno dall’allenamento in palestra se ho fatto un allenamento intenso e una porzione di proteine whey tutte le mattine.

Volevo sapere se è giusto quello che assumo come integrazione?

Inoltre esiste un integratore che non sia doping per sopperire i crampi e il male al fegato quando vado in gara in bici?

Qual’ è il miglior carboidrato da assumere per la bici e come assumerlo prima o dopo e in che quantità?

Risposta del Dott Massimo Spattini L’origine dei crampi è abbastanza controversa. Per lo più si ritiene dovuto ad uno squilibrio dei sali minerali ma non sempre questo si evidenzia con gli esami. A volte però può essere dovuto ad un eccessivo allenamento muscolare che non permette un efficiente recupero. Forse 4 uscite settimanali sono troppe in relazione al lavoro che fa (sta molto in piedi durante il giorno?). Anche le cosiddette fitte al fegato in realtà sono crampi della regione addominale. La sua integrazione è corretta (come sali minerali penso che intenda sodio e potassio). E’ importante per prevenire i crampi anche aumentare in modo progressivo l’intensità dell’esercizio e praticare un adeguato riscaldamento prima ed un corretto defaticamento dopo, inserendo esercizi di stretching.

Ufficio Stampa Dott Massimo Spattini

 

Tornando agli integratori darei una “chance” alla beta alanina per i crampi e come carboidrato prima senz’altro le maltodestrine e dopo lo stesso; però anche un paio di banane o un piatto di pasta o riso possono andare bene se non deve aspettare troppo.

(77)