Home ABSTRACT Interazione tra cibo e tiroxina
Interazione tra cibo e tiroxina

Interazione tra cibo e tiroxina

173
0

Abstract di Massimo Spattini

Chi soffre di ipotiroidismo dovrebbe prendere il farmaco adeguato al mattino, a digiuno, almeno mezz’ora prima della colazione.

La tiroxina, o L-T4, un aminoacido a cui si legano 4 atomi di iodio, può interferire con alcuni alimenti. Bere molto latte tutte le mattine può ad esempio diminuire l’assorbimento di tiroxina. Anche i cibi integrali antagonizzano con il suo assorbimento perché la fibra vegetale sequestra nell’intestino l’amminoacido tiroxina iodizzato. Anche cibi crudi che contengono goitrine come soia, rape, cavoli, noci e arachidi sono interferenti. Bere il caffè di mattina può aumentare o diminuire l’assorbimento dell’ormone e talvolta bisogna adeguare la dose di farmaco da compensare.

Tra i farmaci che interferiscono ci sono gli antigastrici come gli inibitori di pompa protonica e il ferro. Particolarmente delicato il trattamento di donne in gravidanza che hanno carenza di ferro e allo stesso tempo soffrono di ipotiroidismo. Per evitare il rischio di danneggiare sia la madre, sia il feto è bene ricordarsi che l’interazione tra ferro e tiroxina è pericolosa per la salute.

Fonti

Sette del Corriere della Sera, pag. 122.

 Ufficio Stampa Dott Massimo Spattini

(173)