Home ABSTRACT La Vitamina E ritarda il declino delle funzioni.
La Vitamina E ritarda il declino delle funzioni.

La Vitamina E ritarda il declino delle funzioni.

45
0

shutterstock_83694856

Il grande problema della malattia di Alzheimer è la perdita potenziale della capacità di completare le attività della vita quotidiana, e così di vivere indipendentemente. Maurice Dysken, del Minneapolis VA Health Care System (Minneapolis, USA), assieme ai suoi colleghi hanno registrato 613 pazienti con un lieve o moderato livello di malattia di Alzheimer e sono stati assegnati in maniera randomizzata in ciascuno dei 4 gruppi di ricerca. Al primo gruppo è stato somministrato un quantitativo di Vitamina E (come α-tocoferolo) di 2000 U.I. al giorno; il secondo gruppo ha ricevuto al giorno una dose di 20mg memantina (farmaco per l’Alzheimer); al terzo gruppo è stato somministrato una combinazione di Vitamina E e memantina, al quarto gruppo è stato dato un placebo. I soggetti sono stati seguiti per un periodo medio di 2,5 anni. Alla fine del periodo di studio, i ricercatori hanno osservato un ritardo clinicamente significativo delle funzioni di 6,2 mesi nel gruppo a cui veniva somministrata Vitamina E, comparato con il gruppo placebo. Non sono stati osservati effetti benefici nei gruppi a cui veniva somministrato il medicinale o nel gruppo in cui la memantina era associata alla Vitamina E.

Dysken MW, Sano M, Asthana S, Vertrees JE, Pallaki M, Llorente M, et al. “Effect of vitamin E and memantine on functional decline in Alzheimer disease: the TEAM-AD VA cooperative randomized trial.” JAMA. 2014 Jan 1;311(1):33-44

(45)