Home ABSTRACT MANGIARE ABBASTANZA PROTEINE QUOTIDIANE PUÒ RITARDARE LA DISABILITÀ
MANGIARE ABBASTANZA PROTEINE QUOTIDIANE PUÒ RITARDARE LA DISABILITÀ

MANGIARE ABBASTANZA PROTEINE QUOTIDIANE PUÒ RITARDARE LA DISABILITÀ

605
0

Mangiare proteine ​in più può proteggere gli anziani dalla disabilità e può aiutarli a mantenere una vita indipendente, secondo uno studio pubblicato online il 1° novembre 2018 dal Journal of American Geriatrics Society.

La dose giornaliera raccomandata (RDA) per le proteine ​​è di 0,8 grammi per chilogrammo di peso corporeo al giorno. Nello studio, gli scienziati hanno reclutato 722 soggetti di 85 anni e hanno esaminato i loro dati medici, incluse informazioni come attività fisica, ciò che mangiavano ogni giorno, il loro peso corporeo e lo stato generale di salute. La disabilità è stata misurata da questionari in cui le persone hanno descritto con quanta difficoltà hanno svolto 17 attività quotidiane, come salire e scendere dal letto, vestirsi, fare il bagno, fare le faccende domestiche e salire e scendere le scale.

Le informazioni del gruppo sono state raccolte nuovamente dopo 18 mesi, 36 mesi e 60 mesi. I ricercatori hanno scoperto che consumare meno della RDA per le proteine ​​giornaliere era associato a una maggiore probabilità di essere disabile. In confronto, mangiare dal 25% al ​​50% in più rispetto alla raccomandazione della RDA – una media di 1 a 1,2 grammi per chilogrammo di peso corporeo al giorno – era associato ad una maggiore indipendenza.

I ricercatori hanno teorizzato che l’assunzione di proteine extra ha aiutato a ritardare la perdita di massa muscolare e forza comunemente osservata negli anziani. Hanno anche notato che le persone che hanno consumato proteine ​​extra lo hanno fatto per un lungo periodo, suggerendo che un improvviso aumento dell’apporto proteico non possa fornire risultati immediati.

(605)