Home ABSTRACT Massimo Spattini abstract Magnesio e ormoni anabolizzanti
Massimo Spattini abstract Magnesio e ormoni anabolizzanti

Massimo Spattini abstract Magnesio e ormoni anabolizzanti

117
0

Massimo Spattini propone un argomento interessante tramite un abstract

Magnesio e ormoni anabolizzanti negli uomini anziani.

Autori  dell’abstract: Maggio M, Ceda GP, Lauretani F, Cattabiani C, E Avantaggiato, Morganti S, F Ablondi, Bandinelli S, LJ Dominguez, M. Barbagallo, Paolisso G, RD Semba, Ferrucci L.

Fonte: Sezione di Geriatria, Dipartimento di Medicina Interna e Scienze Biomediche, Università degli Studi di Parma, Parma, Italia.

Pubblicato su © 2011 International Journal of Andrology © 2011 Accademia Europea di Andrologia

Stati nutrizionali e ormonali anabolizzanti ottimali sono fattori determinanti per invecchiare con successo.

Il declino degli ormoni anabolici come il testosterone e insulin-like growth factor 1 (IGF-1), associato all’età , è un forte predittore di sindrome metabolica, diabete e mortalità negli uomini più anziani. Studi hanno dimostrato che l’assunzione di magnesio influenza la secrezione di IGF-1 totale e aumenta la bioattività del testosterone. Questa osservazione suggerisce che il magnesio può essere un modulatore dell’equilibrio anabolico / catabolico interrotto nelle persone anziane. Tuttavia, il rapporto tra magnesio e ormoni anabolizzanti negli uomini non è stato studiato. Sono stati esaminati 399 uomini con più di 65 anni uomini di CHIANTI in studio rappresentante la popolazione di due comuni della Toscana (Italia) con i dati completi sul testosterone, IGF-1 totale, l’ ormone sessuale che lega la globulina (SHBG), deidroepiandrosterone solfato (DHEAS) e i livelli di magnesio nel siero. Modelli di regressione lineare sono stati utilizzati per verificare il rapporto tra magnesio e testosterone e IGF-1. L’età media della popolazione era di 74,18 ± 6,43 (anni ± SD, età compresa tra 65,2-92,4). Dopo aggiustamento per età, il magnesio è stato associato positivamente con il testosterone totale e con totale IGF-1 totale. Dopo ulteriori aggiustamenti per indice di massa corporea (BMI), log (IL-6), log (DHEAS), log (SHBG), log (insulina), dell’IGF-1 totale, forza di presa, morbo di Parkinson e insufficienza cardiaca cronica, la relazione tra il magnesio e il testosterone totale è rimasta forte e altamente significativo . Nell’analisi multivariata aggiustata per età, BMI, log (IL-6), la funzione epatica, assunzione di energia, log (insulina), log (DHEAS), il selenio, i livelli di magnesio erano ancora significativamente associato con IGF-1 ed è rimasta significativa dopo aggiustamento per testosterone totale (β ± SE, 14,4 ± 4,9, p = 0,01). In una coorte di uomini anziani, i livelli di magnesio sono fortemente e indipendentemente associati agli ormoni anabolizzanti testosterone e IGF-1.

 Ufficio Stampa Dott Massimo Spattini

(117)