Home ARTICOLI MORTALITA’ ED INTEGRATORI

MORTALITA’ ED INTEGRATORI

386
0

Sportman & Fitness – novembre 2005

Domanda

Sono un atleta di 20 anni che pratica il Body Building da due anni. Ho ottenuto buoni risultati allenandomi 3 volte alla settimana  e seguendo una dieta impostata su 5 pasti al giorno.

Non ho mai preso integratori anche perché non potevo permettermelo economicamente , ora però ho un lavoro ed uno stipendio e vorrei provare qualche integratore. Sono però un po’ preoccupato perché in televisione sento sempre dire che non servono a niente e che è sufficiente mangiare in maniera equilibrata e che anzi possono essere pericolosi. Ho visto addirittura una trasmissione televisiva in una tv locale dove hanno detto che gli integratori sono le “polveri della morte”.

Il mio medico me li ha sconsigliati perché dice che sono tossici per il fegato ed i reni e che in America molti atleti sono morti per l’uso di integratori.

Volevo avere una sua opinione.

Vincenzo

Risposta

Purtroppo la tua preoccupazione è anche quella di molte altre persone , in quanto nei mass – media regna la disinformazione  – ovvero la cattiva informazione – ed oserei dire la “malafede”.

Il consumatore che non ha le conoscenze scientifiche per discernere è ingannato e confuso dall’associazione che viene fatta tra gli integratori ed i farmaci doping o addirittura le sostanze stupefacenti.

Le persone che parlano in televisione dovrebbero rendersi conto del potere che hanno e forse alcune se ne rendono conto e lo usano per interessi privati.

Non posso credere a tanta ignoranza nella classe medica , sono più propenso a credere alla volontà di mantenere la gestione della salute , della cura del corpo e della prestazione all’interno della classe medica tramite la esclusiva prescrizione di farmaci con il supporto delle case farmaceutiche che ovviamente sponsorizzano ed hanno tutto l’interesse che si usino più farmaci e meno integratori.

Ormai la letteratura scientifica conta centinaia di studi sulla efficacia degli integratori alimentari e la loro sicurezza. Per quanto riguarda la loro potenziale tossicità e pericolosità basta riportare le statistiche delle cause di morte negli USA e potrai constatare che muoiono più persone per una puntura di ape che per gli integratori.

COMPARAZIONE STATISTICA DELLE PIU’ FREQUENTI CAUSE DI MORTE (USA)

 Integratori alimentari 0,0001% Incendi domestici 0,19%
Puntura d’ape 0,0008% Annegamento 0,21%
Puntura d’insetto (altri) 0,0020% Cibo 0,24%
Trauma da sport 0,0020% Pedoni investiti da veicolo 0,37%
Fulmine 0,0041% Gas 0,62%
Morso d’animale(cani,etc.) 0,0048% Assassinio 0,94%
Cavalcamento di cavallo/animale 0,0052% Suicidio 1,41%
Allergia alla penicillina 0,0144% Incidenti automobilistici 2,20%
Scivolata/caduta camminando 0,019% Disavventure evitabili medicalmente 2,40%
Incidenti elettrici 0,038% Alcol 4,49%
Congelamento 0,048% Farmaci correttamente prescritti ed utilizzati 5,18%
Incendi 0,079% Fumo 7,19%
Avvelenamento 0,17% Cancro 22,11%
Asma 0,19% Malattie cardiovascolari 47%

(386)