Home ARTICOLI OMEGA 3 – NON SOLO PER ILCUORE MA ANCHE PER I MUSCOLI
OMEGA 3 – NON SOLO PER ILCUORE MA ANCHE PER I MUSCOLI

OMEGA 3 – NON SOLO PER ILCUORE MA ANCHE PER I MUSCOLI

10.25K
0

Senza dubbio tra i pochi integratori che sono considerati utili e che vengono raccomandati dalla classe medica, possiamo annoverare gli omega 3. In effetti gli omega 3 sono prescritti soprattutto per i cardiopatici per i loro benefici effetti a livello cardiovascolare che sono emersi dall’osservazione della scarsa incidenza di malattie cardiovascolari tra gli Eschimesi ed altre popolazioni che adottano una alimentazione ricca di questi acidi grassi presenti soprattutto nell’olio di pesce. Il meccanismo secondo il quale gli omega 3 esercitano il loro effetto positivo, è legato soprattutto alle loro proprietà antinfiammatorie, tanto è vero che in letteratura e nella pratica clinica esistono molteplici altri utilizzi degli omega 3 per svariate problematiche quali artriti, asma, coliti, riduzione dei danni post traumatici a livello cerebrale, ecc…
Gli acidi grassi omega 3 particolarmente efficaci dal punto di vista antinfiammatorio, sono quelli a catena lunga: l’acido eicosapentaenoico (EPA) e l’acido docosaesaenoico (DHA). Questi acidi grassi sono in grado di modulare la risposta dei neutrofili e dei macrofagi che sono quei “globuli bianchi” che aggrediscono l’infiammazione e favoriscono la rigenerazione tissutale. I macrofagi contenuti nel nostro tessuto adiposo cambiano man mano che diventiamo più grassi e producono sempre più molecole in grado di perpetuare l’infiammazione innescando un circolo vizioso che favorisce l’ulteriore aumento di grasso. Ebbene gli omega 3 sembrano essere in grado di interrompere questo circolo vizioso. In uno studio è stata somministrata ad alcune cavie una dieta ipercalorica ricca di grassi con l’intento di renderle obese e promuovere l’infiammazione. Ad un gruppo di queste, il 15% dei grassi era stato sostituito con EPA ed incredibilmente hanno presentato un minor peso corporeo e percentuale di grasso con una diminuzione delle dimensioni delle cellule adipose e dell’infiammazione. In pratica l’EPA ha incrementato la capacità di bruciare il grasso e utilizzare l’ossigeno. Oltre che per avere meno grasso gli omega 3 possono essere utili per avere più muscoli. In uno studio effettuato su individui con livelli di IGF-1 bassi (l’IGF-1 è un potente ormone anabolico), la somministrazione per otto settimane di 720mg di EPA e 480mg di DHA, ha aumentato i livelli di IGF-1. In situazioni di stress cronico, come allenamenti molto intensi, i livelli di IGF-1 possono essere troppo bassi per permettere la crescita muscolare oltre al fatto che in questa situazione è molto facile avere un elevato stato di infiammazione, sia a livello muscolare che del tessuto adiposo, rendendo difficile la costruzione muscolare e la mobilizzazione del grasso a scopo energetico. In questa caso gli omega 3 possono quindi essere utili aumentando l’IGF-1 e diminuendo l’infiammazione.

Gli omega 3 sono anche in grado di invertire la sarcopenia, cioè la perdita di massa muscolare che avviene nell’anziano (dopo ii 50 anni si perde circa l’1% di massa muscolare ogni anno) e somministrando degli integratori a base di olio di pesce contenenti 3,6g di EPA e 1,5 di DHA, più o meno l’equivalente di 200-300g di salmone si è verificato un aumento della forza e della massa muscolare in una popolazione di settantenni. Un risultato sovrapponibile, se non all’allenamento con i pesi, alle terapie antiaging a base di DHEA, testosterone e GH. Quindi se non state assumendo almeno 300 g di pesce al giorno e se volete ottenere i massimi benefici dalla vostra dieta ed allenamento, vi consiglio di assumere almeno da due a quattro grammi di olio di pesce al giorno, possibilmente quello con più alta concentrazione di EPA e DHA.

Fitness33 – gennaio 2016

(10254)