Home ABSTRACT SAREBBE NECESSARIO SOSPENDERE LA CAFFEINA PER ALCUNI GIORNI PER UNA MIGLIORE PERFORMANCE?
SAREBBE NECESSARIO SOSPENDERE LA CAFFEINA PER ALCUNI GIORNI PER UNA MIGLIORE PERFORMANCE?

SAREBBE NECESSARIO SOSPENDERE LA CAFFEINA PER ALCUNI GIORNI PER UNA MIGLIORE PERFORMANCE?

1.32K
0

Alcuni degli ormai noti benefici della caffeina, assunta prima dell’esercizio, sono il miglioramento della concentrazione, l’aumento dell’energia e della vigilanza e possiede anche potenziali benefici per la performance e la composizione corporea.
La caffeina è un efficace pre-workout poiché è assorbita velocemente a livello gastrointestinale ed entra nel circolo sanguigno circa 15/45 minuti dopo la sua assunzione, con un picco di concentrazione ematica dopo circa un’ora.
L’esatto meccanismo attraverso il quale la caffeina esercita il suo effetto ergogenico non è ancora del tutto chiaro ma sembra che riesca a favorire la mobilizzazione del grasso a scopo energetico, risparmiando così il glicogeno. Gli effetti ergogenici sono probabilmente dovuti alla sua capacità di aumentare il rilascio di dopamina e adrenalina promuovendo la veglia e la vigilanza e la riduzione del tasso di sforzo e dolore durante l’esercizio fisico.
Alcune persone raccomandano agli atleti di sospendere l’assunzione di prodotti a base di caffeina per alcuni giorni prima di una competizione per poi assumerla appena prima della gara per avere un migliore effetto sulla performance, ma è davvero necessario?
In un recente studio proposto nel Journal of Applied Physiology è stato dimostrato che non è necessario “ciclizzare” la caffeina. Dopo aver confrontato diversi gruppi è emerso che gli atleti e altri soggetti allenati avevano ottenuto maggiori benefici dalla caffeina rispetto agli individui non allenati, almeno per quanto riguarda le prestazioni. Inoltre è stato riscontrato che sia i consumatori abituali di caffeina sia i non consumatori avevano ottenuto benefici sulla performance. Lo studio aveva preso in considerazione consumatori di basse, moderate e alte quantità di caffeina ma nonostante ciò, dopo averla somministrata prima di una gara, questa aveva migliorato le prestazioni in tutte le 3 categorie.
Concludendo, non è necessario ciclizzare la caffeina per poter avere un migliore effetto sulla performance, consiglio inoltre di assumerla circa un’ora prima dell’esercizio per avere ottimali prestazioni fisiche e ricordo che non è necessario fare giorni di “scarico” né di “carico” (come ad esempio accade per la creatina),  perché la si può assumere in modo costante oppure mirato, appena prima di una competizione o di una sessione di allenamento, per ottenere un effetto immediato.

Fonte: 
Goncales L et al. Dispelling the myth that habitual caffeine consumption influences the performance response to acute caffeine supplementation. Journal of Applied Physiology.
Doherty M and Smith PM. Effects of caffeine ingestion on exercise testing: a meta-analysis. International Journal of Sport Nutrition and Exercise Metabolism 14:626-646, 2004.

(1315)