Home EVENTI SQUILIBRI ORMONALI MASCHILI E FEMMINILI: L’APPROCCIO FUNZIONALE – Parma – 23 Febbraio 2020
SQUILIBRI ORMONALI MASCHILI E FEMMINILI: L’APPROCCIO FUNZIONALE – Parma – 23 Febbraio 2020

SQUILIBRI ORMONALI MASCHILI E FEMMINILI: L’APPROCCIO FUNZIONALE – Parma – 23 Febbraio 2020

1.12K
0

Seminario di formazione e approfondimento

SQUILIBRI ORMONALI MASCHILI E FEMMINILI: L’APPROCCIO FUNZIONALE

PARMA, 23 febbraio 2020

 

SEDE : PARMA
Hotel San Marco & Formula Club Via Emilia Ovest, 42, 43015 Ponte Taro, Parma

ORARIO:  9.00-13.00

BIGLIETTI
Potete acquistare i biglietti comodamente su Eventbrite

oppure potete scrivere a info@vitamincenter.it.

 

DESCRIZIONE

Aumentare la PRODUZIONE dell’ormone maschile ed EQUILIBRARE quelli femminili per migliorare prestazioni sessuali, atletiche e dimagrimento.

Oggi i livelli di testosterone medi si sono abbassati di circa il 20% rispetto a 50 anni fa. I motivi sono molteplici: alimentazione scorretta, inquinamento e presenza di distruttori endocrini, aumento del tasso di sovrappeso e obesità, aumento dei livelli di stress.

Prima di arrivare ad una situazione di franco ipogonadismo che pregiudica una buona qualità della vita e un’adeguata risposta all’allenamento e alla dieta, predisponendo alle malattie cardiovascolari, alla depressione e alla sarcopenia, è possibile intervenire con un adeguato approccio nutrizionale e con integratori in grado di stimolare la produzione endogena di testosterone e degli altri ormoni sessuali migliorando le prestazioni sessuali, atletiche ed il senso di benessere.

Sempre di più si assiste al fenomeno della dominanza estrogenica che favorisce nelle donne un rischio aumentato di cancro al seno, una maggiore predisposizione alla ritenzione idrica e alla cellulite ed una accentuata sindrome premestruale. A creare questa situazione può contribuire una alimentazione ricca di zuccheri, carboidrati e grassi saturi che con un sovraccarico epatico riduce l’inattivazione degli estrogeni. Ma anche il sovrappeso, la disbiosi intestinale, lo stress, gli xenoestrogeni, l’alcool e la terapia sostitutiva ormonale non ben bilanciata favoriscono questa disfunzione. L’approccio funzionale consiste in interventi multidisciplinari che tramite una nutrizione personalizzata, una specifica integrazione e la gestione dello stress possono riportare in equilibrio gli ormoni.

(1117)