Home ARTICOLI TESTOSTERONE BASSO (1)

TESTOSTERONE BASSO (1)

1.90K
0

Sportman & Fitness – gen/feb 2006

Domanda

Egr. Dott. Spattini, sono uno studente italiano di scienze motorie, ho 23 anni. Da circa 4-5 anni ho dei problemi con i miei allenamenti (Body building), ho provato a cambiarli, a modificarli diminuendo le sedute ecc….. niente da fare, mi trovavo costantemente in superallenamento (o.t.s) con tutte le sintomatologie correlate ed anche con difficoltà nei rapporti sessuali. Solo di recente ho fatto un controllo dei miei valori di Testosterone riscontrando una produzione pari a quella di una donna: TT libero 3,8 pg/ml su un valore di 12-40 TT totale 124 su 250-750, progesterone 0,9 su 0,3-0,8 ed il cortisolo 35 su 8-28 con altrettanto bassi valori di FSH-LH.

Il medico dopo aver valutato la grandezza delle gonadi, che erano normali, mi ha prescritto testosterone enantato 100mg ogni 20 giorni x 3 somministrazioni, un mese di pausa ed altro ciclo per poi continuare sino a quando il mio TT endogeno non si è normalizzato.

La mia prima domanda è: ma come è possibile sperare nella normalizzazione del TT endogeno con il TT esogeno senza stimolare l’asse HPTA con HCG o CLOMID o GnRH??? Sto perdendo molti capelli (ora comunque prendo del finasteride) ciò indica una chiara conversione del già poco TT enantato in DHT.

Questo può voler dire che sono presenti nel mio corpo molti enzimi che trasformano oppure che il TT non è utilizzato e quindi viene trasformato perché ho pochi recettori ormonali che non sfruttano la sua presenza. Se è così ho possibilità nel tempo che i miei recettori ormonali già insensibili da 4-5 anni possano aumentare in numero o in capacità recettive (pur sapendo che la genetica ha dei limiti) ????? Ultima cosa ancora più importante, secondo il suo parere quale sarebbe la strada migliore ?? Avrei tante altre domande su questo ed altri argomenti ma capisco che già sto abusando della sua pazienza…grazie infinite

Marco

Risposta

Sinceramente il suo caso è abbastanza complesso e probabilmente l’approccio utilizzato dal suo medico (somministrazione TT esogeno) è un palliativo, cioè agisce sul sintomo  ma non cura il problema.

Probabilmente esiste un problema a livello dell’asse HPTA e la somministrazione di TT esogeno non può che peggiorarne l’equilibrio.

Da cosa sia causato è difficile dirlo, necessiterebbe una anamnesi più accurata: forse congenito, un superallenamento cronicizzato (vedi i valori di cortisolo elevati), una dieta troppo bassa in calorie e grassi. I valori bassi di FSH ed LH, non avendo lei precedentemente usato steroidi in grado di causare un fenomeno di feedback a livello ipofisario, deporrebbero a favore di un  problema a livello ipofisario e forse sarebbe indicato fare delle indagini tipo TAC o risonanza magnetica.

Di sicuro sarebbe stato meglio usare il Clomid o il GnRH e vedere se ci fosse stata una risposta del FSH e LH. Non mi ha parlato di altri valori ormonali quali la prolattina e il B-estradiolo.

Qualora la prolattina fosse alta è un marker  ulteriore di stress cronico, qualora fosse molto alta potrebbe significare un adenoma ipofisario.

In entrambi i casi sono normalmente associati bassi valori di testosterone e normalmente anche una notevole difficoltà a perdere peso con tendenza all’accumulo del grasso nella regione mammaria.

Potrebbe essere anche che lei converta in maniera eccessiva il testosterone in estrogeni e questi sono i responsabili del feedback negativo a livello ipofisario; in questo caso sarebbe più opportuno un antiaromatasi che blocca la conversione di testosterone in estrogeno (tipo Arimidex) però questa ipotesi non si concilierebbe col fatto che in seguito ad  assunzione di testosterone esogeno lei tenda  a perdere i capelli. Per quanto riguarda le sue ipotesi sul DHT potrebbero essere vere entrambe.

A volte la somministrazione di TT esogeno ha l’effetto di aumentare il numero dei recettori; è una sorta di feedback positivo a livello recettoriale, ma normalmente questo effetto è vanificato dalla contro regolazione del feedback negativo a livello dell’ipofisi, esercitato dalla somministrazione di TT esogeno.

Vero è che il dosaggio è basso e potrebbe non esercitare un feedback negativo totale. Ormai che il suo medico ha seguito questa strada, le consiglio di seguirla fino in fondo.

Poi mi faccia sapere com’è andata.

(1904)